Vai direttamente al MENU DI NAVIGAZIONE
Vai direttamente al CONTENUTO
RICERCA
Stemma della Città di Desenzano del 

Garda - non usare Città di Desenzano del Garda

IMPOSTA DI SOGGIORNO

Imposta di soggiorno

NOVITA' 2020

Con deliberazione della Giunta comunale n. 346 del 5/11/2019 è stata rivista l'articolazione delle tariffe, che a partire dall'1/1/2020 prevedono per le locazioni brevi (case e appartamenti per vacanze) importi differenziati in base alla categoria catastale dell'immobile e, per le attività ricettive all'aria aperta, importi differenziati in base alla categoria (stelle) dell'attività.

Secondo il nuovo regolamento, approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 49 del 29/10/2019, a partire dal 2020 il periodo di applicazione dell'imposta di soggiorno coincide con l'intero anno solare e va dal 1° gennaio al 31 dicembre.

Si ricorda che entro il 31 dicembre i gestori delle strutture ricettive devono trasmettere al Comune il conto relativo alla gestione dell'anno in corso (Modello 21), anche se l'imposta dichiarata è pari a zero.


COS'È L'IMPOSTA DI SOGGIORNO
L'imposta di soggiorno è un tributo comunale, introdotto nell'ordinamento dall'articolo 4 del D.Lgs. 12 aprile 2011, n. 23 e disciplinato dall'apposito regolamento approvato con deliberazione del Consiglio Comunale. I proventi derivanti dall'imposta di soggiorno sono destinati a finanziare interventi in materia di turismo e a sostegno delle strutture ricettive, di manutenzione e recupero, nonché fruizione e valorizzazione dei beni culturali ed ambientali del territorio comunale, nonché dei relativi servizi pubblici locali.

CHI LA PAGA
L'imposta è posta a carico dei non residenti nel Comune di Desenzano del Garda che pernottano nelle strutture ricettive di qualsiasi tipo. NOTA BENE: In base alla Legge Regionale 1 Ottobre 2015 n. 27, "Politiche regionali in materia di turismo ed attrattività del territorio lombardo" dall'anno 2016 è assoggettato all'imposta di soggiorno qualunque tipo di struttura ricettiva, ivi comprese le case ed appartamenti per le vacanze gestite in forma non imprenditoriale anche occasionale (disponibilità fino ad un massimo di tre unità abitative. Si ricorda che per l'esercizio delle attività di affitta appartamenti per le vacanze anche in forma non imprenditoriale e occasionale è necessario trasmettere apposita comunicazione al Settore Attività Produttive del Comune di Desenzano del Garda.

QUANTO SI PAGA
A partire dal 2020 l'imposta di soggiorno si applica dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno. La misura dell'imposta è stabilita annualmente dalla Giunta Comunale. Le tariffe vigenti, aggiornate con deliberazione della G.C. n. 346 del 5/11/2019, sono:

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE
Legge Regione Lombardia n. 27/2015
IMPOSTA PER PERSONA
PER OGNI PERNOTTAMENTO
Alberghi | Hotel | Alberghi diffusi | Condhotel
 
5 STELLE
€ 3,00
4 STELLE
€ 2,00
3 STELLE
€ 1,50
2 STELLE
€ 1,00
1 STELLA
€ 0,90
Residenze turistico-alberghiere
 
4 STELLE
€ 2,00
3 STELLE
€ 1,50
2 STELLE
€ 1,00
STRUTTURE RICETTIVE NON ALBERGHIERE
 
Case per ferie
€ 1,00
Ostelli per la gioventù
€ 1,00
Foresterie lombarde - Affittacamere
€ 1,50
Locande
€ 1,00
Bed & Breakfast
€ 1,50
Case e appartamenti per vacanze
Gruppo 1 - cat. catastale A/1, A/8 e A/9
€ 2,00
Case e appartamenti per vacanze
Gruppo 2 - cat. catastale A/2, A/3, A/4, A/5, A/6 e A/7
€ 1,50
STRUTTURE RICETTIVE ALL'ARIA APERTA
Art. 51 legge Regione Lombardia n. 15/2007
IMPOSTA PER PERSONA
PER OGNI PERNOTTAMENTO
Campeggi
 
5 STELLE
€ 0,65
4 STELLE
€ 0,55
3 STELLE
€ 0,50
2 STELLE
€ 0,40
1 STELLA
€ 0,35
Villaggi turistici
 
4 STELLE
€ 0,55
3 STELLE
€ 0,50
2 STELLE
€ 0,40
Aree di sosta
€ 0,50
ATTIVITA' AGRITURISTICHE
Legge Regione Lombardia n. 31/2008
IMPOSTA PER PERSONA
PER OGNI PERNOTTAMENTO
Attività agrituristiche
€ 1,00

Sono fatte salve le esenzioni previste dal regolamento per:

  • a) i minori fino al 14° anno compreso;
  • b) i portatori di handicap non autosufficienti, con idonea certificazione medica, il loro accompagnatore e i genitori che accompagnano i minori diversamente abili;
  • c) gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggi e turismo;
  • d) gli appartenenti alle forze dell'ordine e militari, nonché al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e di Protezione Civile che pernottano per esigenze di servizio;
  • e) i "volontari" che nel sociale offrono il proprio servizio in occasione di eventi e manifestazioni organizzate dalla Amministrazione Comunale, Provinciale e Regionale o per emergenze ambientali;
  • f) coloro che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche per fronteggiare situazioni di emergenza conseguenti a eventi calamitosi o di natura straordinaria e per finalità di soccorso umanitario.

L'applicazione dell'esenzione di cui alle lettere b), c), d), e), ed f) è subordinata alla consegna al gestore, da parte dell'interessato, di apposita dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

COME SI PAGA
Gli ospiti effettuano il pagamento dell'imposta al gestore della struttura ricettiva presso la quale hanno pernottato. Il gestore rilascia ricevuta e provvede al successivo versamento delle somme riscosse al Comune di Desenzano del Garda.

OBBLIGHI DEL GESTORE
I gestori delle attività ricettive, contestualmente all'inizio dell'attività, devono richiedere all'ufficio Tributi le credenziali per la registrazione delle proprie strutture nel portale dell'imposta di soggiorno messo a disposizione dal Comune. Devono inoltre:

  • informare, in appositi spazi ed in modo leggibile, i propri ospiti dell'applicazione, dell'entità e delle esenzioni dell'imposta di soggiorno. I relativi strumenti di pubblicizzazione sono predisposti a cura e spese del Comune e redatti in più lingue (vedi sotto);
  • riscuotere l'imposta, rilasciandone quietanza, emettendo una apposita ricevuta numerata e nominativa al cliente (conservandone copia;
  • segnalare all'Amministrazione i nominativi dei soggetti che hanno rifiutato l'assolvimento dell'imposta.

RENDICONTO CONTABILE
I gestori delle strutture ricettive sono "agenti contabili di fatto" di somme appartenenti alle amministrazioni pubbliche. Devono pertanto rendere il conto del loro operato e sono soggetti alla giurisdizione della Corte dei Conti. Entro il 30 gennaio di ogni anno i gestori delle strutture ricettive devono trasmettere al Comune il conto relativo alla gestione dell'anno precedente (Modello 21), anche quando l'imposta dichiarata è pari a zero.
Per agevolare i relativi adempimenti il software è in grado di generare il Modello 21 "Conto di Gestione" che evidenzia il movimento del denaro con gli importi e gli estremi delle riscossioni (carico) e dei versamenti al Comune (discarico).

INFORMAZIONI
Tutte le informazioni e i chiarimenti inerenti la gestione del tributo, le modalità di applicazione e gli adempimenti a carico dei soggetti passivi e dei gestori delle strutture possono essere ottenuti:

RIFERIMENTI NORMATIVI

INFO E MODULISTICA

ESENZIONI

VERSAMENTO OMESSO / ECCEDENTE

INFORMATIVE

LINK UTILI


Agg. 20/11/2019

 
Sito istituzionale della città di Desenzano del Garda
Via Carducci, 4 - 25015 Desenzano del Garda (Bs) - Tel. 0309994211 - Fax 0309143700
C.F. 00575230172 - P.I. 00571140987
Contatti - PEC - Certificazione ISO 9001